Strategia di Remarketing applicata ad un e-commerce per ridurre il tasso di abbandono del carrello.

Nel nostro precedente articolo (Ridurre il tasso di abbandono del carrello in un e-commerce), abbiamo visto che il tasso di abbandono del carrello è molto elevato (attorno al 75%). In questo articolo, analizzeremo come una corretta strategia di Remarketing possa venirci in aiuto per ridurre il tasso di abbandono ed incrementare gli ordini.

Chiariamoci subito: cos’è il REMARKETING?

Il “remarketing” (conosciuto anche con il nome di Retargeting) é una strategia che permette di raggiungere gli utenti che hanno visitato il tuo sito web in precedenza, senza che abbiano generato nessuna conversione. Disponibile come strumento PPC (Pay per Click) su Adwords su Facebook e su Pinterest.

Grazie al remarketing puoi recuperare gli utenti, che dopo una visita sul tuo sito web (che sia un Blog, un e-commerce, una landing page, ecc…) per qualche motivo l’hanno interrotta, ma soprattutto puoi tentare di raggiungere i tuoi obiettivi, che siano l’acquisto di un prodotto o servizio, la compilazione di un form o semplicemente la richiesta di un preventivo o l’iscrizione ad una newsletter per acquisizione lead.

Remarketing Infographic – © Mast & associati Srl

Come funziona?

Il Remarketing è una tecnologia basata sui cookie: un semplice codice Javascript consente di “seguire” il pubblico su tutto il web.

Facciamo un esempio concreto, su un caso reale?

Scenario: cliente con un e-commerce, vende prodotti agro-alimentari, e il suo obiettivo è ridurre il tasso di abbandono del carrello.
Ebbene, ogni qual volta un utente abbandona il carrello o lascia il sito web che stava visitando, grazie alle campagne di remarketing impostate su Google Adwords ed il retargeting su Facebook, l’utente visualizza una serie di messaggi Advertising sui vari canali on-line (social, web, blog, portali, ecc…).

Quali sono i benefici concreti raggiungibili con il remarketing?

  1. riportare l’utente sul sito e-commerce per concludere l’acquisto con aumento del tasso di conversione;
  2. aumentare il valore medio degli ordini sul sito e-commerce;
  3. portare l’utente a registrarsi al sito, magari offrendo un coupon code con uno sconto riservato;
  4. diminuire il costo di acquisizione di un lead;
  5. diminuire il costo per clic sulle campagne di remarketing.

In conclusione

Una strategia di remarketing ben progettata ed implementata può aiutarti, concretamente, ad incrementare le vendite sul tuo e-commerce riducendo il tasso di abbandono del carrello.
Il team di Mast & associati saprà aiutarti e consigliarti per adottare tutte le opportune iniziative tali da consentirti di pianificare una strategia di remarketing.

Chiedi, ADESSO, una consulenza (GRATUITA) ai nostri esperti